Recupero solai in legno: una scelta da considerare

recupero solai in legno

Il recupero dei solai in legno è sempre più richiesto in fase di ristrutturazione e di restauro. Si tratta di una scelta che può dipendere da diversi fattori, quali lo stato di conservazione dei solai, la tipologia di immobile e la programmazione economica e di budget stimata per la realizzazione delle opere.

Recupero solai in legno: le fasi principali

In fase di ristrutturazione e di consolidamento dei fabbricati, gli interventi guardano quasi sempre alle sezioni orizzontali, quindi ai solai. Diverse sono le fasi di azione e ogni progettista può ritenere opportuno o meno l’uso di una certa tecnica per recuperare i solai in legno. Di base la più classica e conosciuta si basa sulla volontà di inserire delle travi rompi tratto in metallo nei solai, con lo scopo di alleggerire il carico complessivo che viene ripartito sulle travi.

E qui entra in gioco l’abilità e la capacità di una brava impresa di andare a fondo e di capire quale è lo stato effettivo dei solai e delle travi. Capita infatti che a progetto ultimato e al via dei lavori, ci si accorga che le travi sono molto deteriorate e che quindi è necessario procedere con la realizzazione di un solaio in legno ex novo, che a tutti gli effetti può essere considerato un ‘falso storico’. Chi ama quindi il restauro e si indirizza alle opere ben fatte deve prestare attenzione all’analisi iniziale e procedere con cautela nelle decisioni da prendere.

Recupero solai in legno il consolidamento

È quindi importante verificare in via preliminare lo stato di conservazione della trave di legno all’appoggio. Una volta appurato lo stato di conservazione, è quindi possibile procedere al risanamento statico delle testate, ricostruendo le sezioni che sono state degradate previa posa delle armature a trazione. Si tratta di un’opera affascinante ma complessa, che merita di essere affidata ad tecnici e imprese che vantano esperienza nel settore.

L’Impresa Baraldo opera da anni nel campo della ristrutturazione del restauro e sa quindi come affrontare al meglio il recupero dei solai in legno, effettuando profonde analisi preventive e consigliando la committenza sulla decisione migliore da prendere in fase di operatività.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

novembre: 2020
L M M G V S D
« dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Recupero solai in legno: una scelta da considerare

recupero solai in legno

Il recupero dei solai in legno è sempre più richiesto in fase di ristrutturazione e di restauro. Si tratta di una scelta che può dipendere da diversi fattori, quali lo stato di conservazione dei solai, la tipologia di immobile e la programmazione economica e di budget stimata per la realizzazione delle opere.

Recupero solai in legno: le fasi principali

In fase di ristrutturazione e di consolidamento dei fabbricati, gli interventi guardano quasi sempre alle sezioni orizzontali, quindi ai solai. Diverse sono le fasi di azione e ogni progettista può ritenere opportuno o meno l’uso di una certa tecnica per recuperare i solai in legno. Di base la più classica e conosciuta si basa sulla volontà di inserire delle travi rompi tratto in metallo nei solai, con lo scopo di alleggerire il carico complessivo che viene ripartito sulle travi.

E qui entra in gioco l’abilità e la capacità di una brava impresa di andare a fondo e di capire quale è lo stato effettivo dei solai e delle travi. Capita infatti che a progetto ultimato e al via dei lavori, ci si accorga che le travi sono molto deteriorate e che quindi è necessario procedere con la realizzazione di un solaio in legno ex novo, che a tutti gli effetti può essere considerato un ‘falso storico’. Chi ama quindi il restauro e si indirizza alle opere ben fatte deve prestare attenzione all’analisi iniziale e procedere con cautela nelle decisioni da prendere.

Recupero solai in legno il consolidamento

È quindi importante verificare in via preliminare lo stato di conservazione della trave di legno all’appoggio. Una volta appurato lo stato di conservazione, è quindi possibile procedere al risanamento statico delle testate, ricostruendo le sezioni che sono state degradate previa posa delle armature a trazione. Si tratta di un’opera affascinante ma complessa, che merita di essere affidata ad tecnici e imprese che vantano esperienza nel settore.

L’Impresa Baraldo opera da anni nel campo della ristrutturazione del restauro e sa quindi come affrontare al meglio il recupero dei solai in legno, effettuando profonde analisi preventive e consigliando la committenza sulla decisione migliore da prendere in fase di operatività.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

novembre: 2020
L M M G V S D
« dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30