Scale e ristrutturazione: un rapporto da considerare
scale e ristrutturazione

Il rapporto fra scale e ristrutturazione è importante, perché l’abitazione può richiedere delle scale nuove o una variazione di quelle esistenti per aumentare il comfort abitativo.

Le scale rappresentano il punto di collegamento principale fra i diversi piani delle case e possono essere principalmente di due tipologie: esterne oppure interne. Le scale sono quindi degli elementi strutturali che richiedono il top dell’attenzione in fase di progettazione e di costruzione, in quanto dalla loro struttura, forma ed estetica deriva il livello di comfort globale dell’intera abitazione.

Come scegliere le scale nella ristrutturazione?

Tutto dipende dagli spazi disponibili e anche dalle esigenze degli abitanti. Una casa o una appartamento che presenta degli spazi da collegare può richiedere l’introduzione delle scale in fase di ristrutturazione se le strutture presenti si rivelano obsolete e rischiano di pregiudicare la struttura della casa. Al contempo molte abitazioni richiedono di abbattere delle scale esterne e di riportarle all’interno, in quanto la casa non le prevedeva nel progetto originario. La scelta delle scale richiede quindi un consulto con il tecnico di fiducia, il quale si occupa di redarre il progetto e di pensare alla migliore soluzione in termini di portata e di praticità. Molte scale sono infatti scenografiche, ma rischiano i ‘rubare’ spazi vitali all’abitato, quindi il progetto deve cercare di dare vita a delle scale confortevoli, senza però pregiudicare gli spazi disponibili all’interno dell’immobile.

Scale e ristrutturazione: ci sono gli incentivi?

La risposta è , in quanto le scale si introducono fra le opere che mirano al miglioramento dell’edificio e quindi possono contare su una detrazione dell’Irpef pari al 50%, almeno fino alla conclusione dell’anno 2015. Le persone che desiderano quindi ristrutturare la propria casa nelle sezioni interne ed esterne possono beneficiare del bonus e quindi approfittare degli incentivi per risanare le scale esistenti, ma anche per dare vita a progetti diversi e più confortevoli all’interno dell’abitato. Nei prossimi post ci occuperemo di comprendere quali sono le caratteristiche delle scale e i diversi modelli disponibili nel mercato, per orientare i lettori ad una scelta coerente e benefica per le loro ristrutturazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

aprile: 2020
L M M G V S D
« dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Scale e ristrutturazione: un rapporto da considerare
scale e ristrutturazione

Il rapporto fra scale e ristrutturazione è importante, perché l’abitazione può richiedere delle scale nuove o una variazione di quelle esistenti per aumentare il comfort abitativo.

Le scale rappresentano il punto di collegamento principale fra i diversi piani delle case e possono essere principalmente di due tipologie: esterne oppure interne. Le scale sono quindi degli elementi strutturali che richiedono il top dell’attenzione in fase di progettazione e di costruzione, in quanto dalla loro struttura, forma ed estetica deriva il livello di comfort globale dell’intera abitazione.

Come scegliere le scale nella ristrutturazione?

Tutto dipende dagli spazi disponibili e anche dalle esigenze degli abitanti. Una casa o una appartamento che presenta degli spazi da collegare può richiedere l’introduzione delle scale in fase di ristrutturazione se le strutture presenti si rivelano obsolete e rischiano di pregiudicare la struttura della casa. Al contempo molte abitazioni richiedono di abbattere delle scale esterne e di riportarle all’interno, in quanto la casa non le prevedeva nel progetto originario. La scelta delle scale richiede quindi un consulto con il tecnico di fiducia, il quale si occupa di redarre il progetto e di pensare alla migliore soluzione in termini di portata e di praticità. Molte scale sono infatti scenografiche, ma rischiano i ‘rubare’ spazi vitali all’abitato, quindi il progetto deve cercare di dare vita a delle scale confortevoli, senza però pregiudicare gli spazi disponibili all’interno dell’immobile.

Scale e ristrutturazione: ci sono gli incentivi?

La risposta è , in quanto le scale si introducono fra le opere che mirano al miglioramento dell’edificio e quindi possono contare su una detrazione dell’Irpef pari al 50%, almeno fino alla conclusione dell’anno 2015. Le persone che desiderano quindi ristrutturare la propria casa nelle sezioni interne ed esterne possono beneficiare del bonus e quindi approfittare degli incentivi per risanare le scale esistenti, ma anche per dare vita a progetti diversi e più confortevoli all’interno dell’abitato. Nei prossimi post ci occuperemo di comprendere quali sono le caratteristiche delle scale e i diversi modelli disponibili nel mercato, per orientare i lettori ad una scelta coerente e benefica per le loro ristrutturazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

aprile: 2020
L M M G V S D
« dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930