Costi demolizione: come quantificarli?
costi demolizione

A quanto ammontano i costi demolizione? Cosa si deve considerare nel progetto?

Molte persone che acquistano casa o che sono chiamate a ristrutturare degli immobili di possesso si trovano di fronte ad una scelta: è più conveniente ristrutturare o ricostruire ex novo? Si tratta di un dubbio più che legittimo, che divide le persone in favorevoli e contrarie alla demolizione. Le ragioni sono molteplici, perché chi sceglie di demolire può ripartire ex novo con una costruzione fatta come si deve, quindi rispettosa delle norme antisismiche e legata alla possibilità di creare edifici dall’architettura moderna. Chi invece sceglie di non demolire, ma di ristrutturare, può sicuramente contare su una base esistente e quindi ‘giocarsela’ fra quello che si può salvaguardare e quello che invece deve essere realizzato ex novo.

Costi demolizione: cosa considerare?

Chi si impegna a demolire deve tenere conto di costi demolizione altamente variabili, i quali dipendono da una pluralità di fattori. In primis è importante conoscere l’entità della demolizione, perché si buon ben capire che demolire un rustico di 50 mq è diverso che demolire una ex fabbrica di 500 mq. Ciò che conta è l’accessibilità delle zona con strumenti di alta portata, che rendono il lavoro più veloce e di conseguenza meno costoso.

A ciò fa seguito lo smaltimento dei rifiuti, un costo davvero molto importante, che merita di essere valutato attentamente con gli architetti e i costruttori. Va da sé che se il restauro è di tipologia conservativa i costi di questa voce diminuiscono intensamente e permettono di risparmiare sulla ristrutturazione in generale.

Costi demolizione: l’importanza del preventivo

L’opera inizia quindi con l’analisi dei costi demolizione, che devono essere preventivati con attenzione anche per quanto riguarda lo smaltimento di materiali diversi da quelli edili, quali ad esempio il legno delle scale, le piastrelle dei vecchi pavimenti e così via. E’ quindi buona norma chiedere alla propria impresa di fiducia un preventivo chiaro e complessivo sui costi di demolizione, per avere un’idea completa dell’impegno economico e fare, ancora una volta, la scelta più giusta per le proprie esigenze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

novembre: 2020
L M M G V S D
« dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Costi demolizione: come quantificarli?
costi demolizione

A quanto ammontano i costi demolizione? Cosa si deve considerare nel progetto?

Molte persone che acquistano casa o che sono chiamate a ristrutturare degli immobili di possesso si trovano di fronte ad una scelta: è più conveniente ristrutturare o ricostruire ex novo? Si tratta di un dubbio più che legittimo, che divide le persone in favorevoli e contrarie alla demolizione. Le ragioni sono molteplici, perché chi sceglie di demolire può ripartire ex novo con una costruzione fatta come si deve, quindi rispettosa delle norme antisismiche e legata alla possibilità di creare edifici dall’architettura moderna. Chi invece sceglie di non demolire, ma di ristrutturare, può sicuramente contare su una base esistente e quindi ‘giocarsela’ fra quello che si può salvaguardare e quello che invece deve essere realizzato ex novo.

Costi demolizione: cosa considerare?

Chi si impegna a demolire deve tenere conto di costi demolizione altamente variabili, i quali dipendono da una pluralità di fattori. In primis è importante conoscere l’entità della demolizione, perché si buon ben capire che demolire un rustico di 50 mq è diverso che demolire una ex fabbrica di 500 mq. Ciò che conta è l’accessibilità delle zona con strumenti di alta portata, che rendono il lavoro più veloce e di conseguenza meno costoso.

A ciò fa seguito lo smaltimento dei rifiuti, un costo davvero molto importante, che merita di essere valutato attentamente con gli architetti e i costruttori. Va da sé che se il restauro è di tipologia conservativa i costi di questa voce diminuiscono intensamente e permettono di risparmiare sulla ristrutturazione in generale.

Costi demolizione: l’importanza del preventivo

L’opera inizia quindi con l’analisi dei costi demolizione, che devono essere preventivati con attenzione anche per quanto riguarda lo smaltimento di materiali diversi da quelli edili, quali ad esempio il legno delle scale, le piastrelle dei vecchi pavimenti e così via. E’ quindi buona norma chiedere alla propria impresa di fiducia un preventivo chiaro e complessivo sui costi di demolizione, per avere un’idea completa dell’impegno economico e fare, ancora una volta, la scelta più giusta per le proprie esigenze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

novembre: 2020
L M M G V S D
« dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30