Spese tecniche: la perizia geologica

perizia geologica

Approfondiamo le spese tecniche che i soggetti devono affrontare prima di iniziare a il percorso di restauro, costruzione ex novo o ristrutturazione di un edificio. Le spese tecniche ‘pre inizio lavori’ meritano di essere chiare e ben comprese da chi intende costruire o sistemare gli edifici e fra esse rientra la perizia geologica, un documento importante e che si occupa di valutare la natura del terreno e quindi di proporsi come base per le scelte strutturali che verranno di seguito intraprese in fase di progettazione e di costruzione.

Perizia geologica: di cosa si tratta

La relazione di un progetto deve, per legge, essere accompagnata dalla perizia geologica, chiamata anche relazione geologica. Si tratta di un documento che descrive le caratteristiche del sottosuolo di riferimento. La norma di riferimento è la NTC 2008 dove lo specifico riferimento va al Decreto Ministeriale del 14 Gennaio 2008.

In relazione agli edifici vi sono tre casi da analizzare, dove il primo interessa gli interventi di adeguamento, il secondo si rivolge al miglioramento e il terzo è relativo agli interventi di riparazione localizzata. Negli interventi di adeguamento si intendono gli interventi che vengono effettuati per sopraelevare un edificio, l’ampliamento degli stessi, la variazione di destinazione d’uso e quelli di carattere strutturale. La trasformazione degli edifici rientra anche negli interventi migliorativi, mentre gli interventi di riparazione interessano le specifiche parti degli edifici o particolari elementi strutturali. Tutti gli interventi devono quindi essere dotati di perizia geologica allegata al permesso di costruire o alla DIA.

Cos’è lo studio geologico

Lo studio geologico deve tenere conto dell’area di riferimento e della tipologia di edificio. Lo studio serve al tecnico e al costruttore per determinare i metodi e le tecniche da mettere in pratica. La perizia geologica deve quindi definire quali sono le caratteristiche geomorfologiche della zona di interesse, gli eventuali processi morfologici e soprattutto evidenziare i dissesti potenziali che hanno una tendenza evolutiva.

La perizia geologica deve quindi contenere la successione litostratigrafica locale, la distribuzione dei litotipi, ovvero degli strati e lo stato di alterazione, con riferimenti alla degradabilità e con lo schema che interessa la circolazione dell’acqua superficiale e sotterranea. Nel prossimo post approfondiremo gli approcci alle indagini geologiche e come si compone la stessa perizia, i costi e le valutazioni, al fine di offrire ai lettori un quadro completo di questo aspetto tecnico.

Per ricevere informazioni e approfondire con L’Impresa Baraldo la questione delle spese tecniche è possibile contattare l’azienda via telefono al numero 0445 364845, impiegando la mail info@impresabaraldo.it o il comodo form allegato al sito ufficiale del gruppo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

maggio: 2019
L M M G V S D
« dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Spese tecniche: la perizia geologica

perizia geologica

Approfondiamo le spese tecniche che i soggetti devono affrontare prima di iniziare a il percorso di restauro, costruzione ex novo o ristrutturazione di un edificio. Le spese tecniche ‘pre inizio lavori’ meritano di essere chiare e ben comprese da chi intende costruire o sistemare gli edifici e fra esse rientra la perizia geologica, un documento importante e che si occupa di valutare la natura del terreno e quindi di proporsi come base per le scelte strutturali che verranno di seguito intraprese in fase di progettazione e di costruzione.

Perizia geologica: di cosa si tratta

La relazione di un progetto deve, per legge, essere accompagnata dalla perizia geologica, chiamata anche relazione geologica. Si tratta di un documento che descrive le caratteristiche del sottosuolo di riferimento. La norma di riferimento è la NTC 2008 dove lo specifico riferimento va al Decreto Ministeriale del 14 Gennaio 2008.

In relazione agli edifici vi sono tre casi da analizzare, dove il primo interessa gli interventi di adeguamento, il secondo si rivolge al miglioramento e il terzo è relativo agli interventi di riparazione localizzata. Negli interventi di adeguamento si intendono gli interventi che vengono effettuati per sopraelevare un edificio, l’ampliamento degli stessi, la variazione di destinazione d’uso e quelli di carattere strutturale. La trasformazione degli edifici rientra anche negli interventi migliorativi, mentre gli interventi di riparazione interessano le specifiche parti degli edifici o particolari elementi strutturali. Tutti gli interventi devono quindi essere dotati di perizia geologica allegata al permesso di costruire o alla DIA.

Cos’è lo studio geologico

Lo studio geologico deve tenere conto dell’area di riferimento e della tipologia di edificio. Lo studio serve al tecnico e al costruttore per determinare i metodi e le tecniche da mettere in pratica. La perizia geologica deve quindi definire quali sono le caratteristiche geomorfologiche della zona di interesse, gli eventuali processi morfologici e soprattutto evidenziare i dissesti potenziali che hanno una tendenza evolutiva.

La perizia geologica deve quindi contenere la successione litostratigrafica locale, la distribuzione dei litotipi, ovvero degli strati e lo stato di alterazione, con riferimenti alla degradabilità e con lo schema che interessa la circolazione dell’acqua superficiale e sotterranea. Nel prossimo post approfondiremo gli approcci alle indagini geologiche e come si compone la stessa perizia, i costi e le valutazioni, al fine di offrire ai lettori un quadro completo di questo aspetto tecnico.

Per ricevere informazioni e approfondire con L’Impresa Baraldo la questione delle spese tecniche è possibile contattare l’azienda via telefono al numero 0445 364845, impiegando la mail info@impresabaraldo.it o il comodo form allegato al sito ufficiale del gruppo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli Recenti

CALENDARIO DEI POST

maggio: 2019
L M M G V S D
« dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031